Ore 16.30

Antibiotici naturali: il potere degli oli essenziali

Renato Fani

La resistenza agli antibiotici rappresenta uno dei problemi più importanti della scienza e della società moderna. Negli ultimi anni si è verificato un enorme aumento di batteri resistenti a più antibiotici e, al contempo, una diminuzione costante del numero di nuovi antibiotici. Gli oli essenziali ottenuti dalle piante medicinali possono rappresentare un potente mezzo per sconfiggere le infezioni batteriche poiché le molecole bioattive che li compongono (il fitocomplesso) hanno la capacità di agire simultaneamente su molti bersagli cellulari impedendo la comparsa di batteri resistenti.

Ore 16.45

Nuove molecole per combattere il Parkinson

Camilla Matassini

Studi recenti hanno dimostrato che il 7% dei malati di Parkinson è portatore di una malattia genetica rara, nota come sindrome di Gaucher. Il meccanismo che porta allo sviluppo delle due patologie è comune e dunque può esserlo anche la terapia applicata per curarne i sintomi. La nostra ricerca multidisciplinare prevede lo studio di molecole nuove per approcciare queste patologie: dalla sintesi, ai test su cellula e su esemplari di insetti (Drosophila melanogaster) in grado di funzionare da sistemi modello per la simulazione di malattie neurodegenerative.

Ore 17

All around the plastic

Costanza Scopetani, Cristina Guerranti

Verrà illustrata la crescente problematica ambientale legata alla contaminazione da plastiche di varia dimensione, con particolare attenzione alle micro e nano plastiche. Saranno mostrate le tecniche di campionamento ed analisi di micro e nano plastiche nelle varie matrici ambientali. Saranno evidenziate le sorgenti di inquinamento, i markers, la distribuzione globale e i potenziali effetti sugli organismi viventi. Saranno approfonditi i temi dell’inquinamento negli ambienti marini e le ripercussioni sulla fauna.

Ore 17.15

Verità e ‘bufale’ sui vaccini: voce alle evidenze scientifiche

Sara Boccalini, Angela Bechini

Il mondo dei vaccini è attualmente oggetto di grande dibattito ma si basa su studi approfonditi e rigorosi. Conoscere le verità scientifiche permette di capirne il beneficio, l’efficacia e la sicurezza. Un divertente dibattito a più voci basato sull’illustrazione delle evidenze scientifiche mostrerà l’infondatezza delle ‘bufale’ sulle vaccinazioni che circolano sui social media: associazione vaccinazione-autismo, presenza di nanoparticelle e metalli pesanti, eccessivo numero di vaccini in bambini troppo piccoli, necessità di smettere di vaccinare contro malattie quasi scomparse.

Ore 17.30

Ictus: lo conosci?

Marzia Baldereschi

Cosa fare in caso di ictus. Una persona su sei avrà un ictus nel corso della sua vita. Adesso sappiamo che l’ictus è tra le malattie maggiormente prevenibili e curabili. Eppure ancora oggi centinaia di persone muoiono ogni anno in Toscana e centinaia si trovano a vivere in condizioni di invalidità. La maggior parte delle persone ancora non sa che terapie immediate, entro 6 ore dall’esordio dell’ictus, possono fare la differenza tra guarigione, invalidità permanente o morte. Conoscere l’ictus può salvare molte vite.

Ore 17.45

Testosterone: un ormone dalle mille sfaccettature

Giulia Rastrelli

Il testosterone è da sempre considerato un ormone coinvolto nella salute del maschio. In effetti, molte funzioni fisiologiche maschili sono regolate dal testosterone. Tra queste, una delle più note è la sessualità. Negli ultimi anni si sta rivalutando il ruolo di questo ormone anche per la salute sessuale femminile. Inoltre, ci sono sempre maggiori prove scientifiche che indicano che il testosterone abbia un effetto anti-infiammatorio e questo potrebbe aprire numerosi nuovi scenari in merito al suo utilizzo in medicina.

Ore 18

Capsulight: pillola luminosa per il trattamento della infezione da Helicobacter pylori

Franco Fusi

In collaborazione con lo spin off PROBIOMEDICA, è stata sviluppata una capsula ingeribile per il trattamento dell’infezione gastrica da Helicobacter pylori. L’efficacia della terapia luminosa è dovuta all’accumulo naturale di protoporfirina IX da parte del batterio. La protoporfirina IX è un fotosensibilizzante che se illuminato con opportune lunghezze d’onda produce ossigeno singoletto, altamente tossico per il batterio.