A Pisa il programma di BRIGHT 2017 prevede una mappa di eventi che seguirà l’ideale percorso di una “metropolitana del sapere” pensata per collegare tra loro le università e gli studi di ricerca promotori dell’iniziativa: Università di Pisa , Scuola Normale Superiore , Scuola Superiore Sant’Anna , CNR , INGV e INFN .

Per sottolineare la connessione tra le tante sedi in cui si fa ricerca a Pisa, città della ricerca per eccellenza, le attività saranno infatti organizzate in base a una linea “5” ( Salute e benessere, Nuove tecnologie, Sviluppo sostenibile, I regni della natura , Patrimonio culturale ) che si snoderanno dalle vie del centro fino all’Area San Cataldo (CNR – Dipartimento di Chimica), passando per i musei dell’Ateneo fino a Calci.

Ad ogni “fermata” della metropolitana, i visitatori potranno incontrare i veri protagonisti di BRIGHT , i ricercatori, che racconteranno e mostreranno al pubblico il loro lavoro e le loro scoperte.
Per collegare le manifestazioni organizzate in centro con quelle dell’Area San Cataldo è stato attivato un servizio di navetta gratuito .

La partecipazione a tutte le manifestazioni è gratuita.

legende-01

Vi aspettiamo!

Programma

Aspettando BRIGHT 2017 

Nel mese di settembre diverse iniziative accompagneranno l’attesa della Notte BRIGHT

Stand della Ricerca 

Dalle 17 alle 24 a Largo Ciro Menotti, Logge di Banchi e in Piazza Martiri della Libertà.

Aperitivi della Ricerca – Librerie e Scienza

Dalle 17.30 alle 21.00 nei bar e nelle librerie del centro

Laboratori aperti 

Visite programmate a laboratori di ricerca, biblioteche e collezioni di tutti gli enti di ricerca

Musica e Spettacoli 

Concerti, esibizioni, film ed evento finale alle Logge di Banchi

La Notte dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dall’Unione Europea per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca. Per rendere più efficaci le politiche europee in tema di ricerca scientifica ed eventi divulgativi di questo tipo le chiediamo di dedicare pochi minuti del suo tempo a questo breve questionario.

ShareShare on FacebookTweet about this on Twitter