27 settembre 2019

Sede: San Francesco – Chiostro Sansoni
Pubblico: Per tutti

 

Per saperne di più

Diffondere fatti falsi, distorcere la realtà: su Internet i cosiddetti ‘fake’ non sono una novità (immagini manipolate, notizie false, informazioni inventate)
il Web ne è pieno, rendendo sempre più difficile distinguere tra realtà e finzione.
Ora la contraffazione ha raggiunto un nuovo livello grazie alla diffusione dell”Intelligenza Artificiale: i Deepfake (ovvero ‘fasi’ interamente generati da computer).

Una delle applicazioni del Multimedia Forensics consiste nell’analisi di contenuti multimediali (immagini, audio e video) al fine di verificare la loro integrità. Data un’immagine, è possibile stabilire se è autentica o se è un fake?
A tale scopo, molti sistemi sono stati sviluppati in letteratura, e anche dal nostro gruppo di ricerca, per rilevare operazioni di fotomontaggio mediante tradizionali programmi di fotoritocco. La nuova frontiera con cui ci stiamo misurando è quella dei deepfake!

Durante l’evento, saranno mostrate varie fotografie (alcune di esse autentiche, altre dei fake) e sarà possible per l’utente partecipare in modo attivo alla ‘indagine di autenticità’. Saranno anche fornite informazioni circa la metodologia di creazione dei deepfake, sottolineando la minaccia che rappresentano alla sicurezza e alla disinformazione, e riguardo le possibili tecniche di analisi.

Organizzatore

Dipartimento di Ingegneria dell’informazione e scienze matematiche – Università di Siena